Boutique Hotel Capri | Capri Events | Hotel Villa Marina

Book Now

Prenotazioni on line Hotel
Powered by HermesHotels

Events

Capri is a wonderful place with events all year long including cultural, artistic and musical events. Dive into the island’s movida thanks to Hotel Villa Marina’s events calendar:

 

Event calendar by Capri's Tourist Board

 


Musica Live ogni Week-End nell'incantevole cornice di Villa Marina

Ogni fine settimana Villa Marina Capri Hotel & Spa sarà la cornice visiva per l'emozionante musica del duo Pollio/Stravato  

Conosciuti a livello nazionale e vincitori di svariati premi i due giovani artisti capresi allieteranno le serate degli ospiti con un selezione di brani tratti dal miglior repertorio nazionale ed internazionale.

Fabio Stravato, pianista fin da bambino e cantautore di indubbio talento, accompagnerà con voce e musica la fenomenale Roberta Pollio: un talento puro dalla voce forte, calorosa ed emozionante.

I due vi attendono nella suggestiva cornice di Villa Marina per intrattenervi e per sognare con Voi ogni fine settimana da Giugno a Settembre; non mancate.


 


Mostra d'Arte di Erika Calesini

Villa Marina Capri Hotel & Spa è lieta d'ospitare dal 20 al 26 Giugno la mostra della giovane scultrice Erika Calesini.  Famosa per le sue mostre di sculture in giro per l’Europa, Erika sta ricevendo grandi consensi per la forza espressiva delle sue opere.

Erika Calesini nasce a Morciano di Romagna (Rn)  e vive, da sempre, a San Giovanni in Marignano (Rn). Fin da bambina, osservando il padre lavorare come fabbro, subito percepisce che l'arte è la sua strada. Si iscrive a 'Moda e Costume' presso l'Istituto d'Arte “F. Mengaroni” di Pesaro e si specializza nel settore Moda presso l'Istituto “Secoli” di Bologna. Maturata una importante esperienza come 'stilista di moda', grazie alla collaborazione con aziende di primissimo piano sia a livello nazionale che internazionale, dal 2005 sceglie di dedicarsi completamente alla scultura e alle altre forme d’arte, realizzando esposizioni personali e collettive in gallerie, musei, spazi pubblici e privati.

 L’ amore profondo per gli oggetti ai quali Erika riconosce una loro anima è l’essenza della sua arte. Frequentemente a Milano, Roma e Barcellona, si aggiorna costantemente sul panorama artistico internazionale. Accolta con entusiasmo in diverse manifestazioni espositive, riceve riscontri convinti sul suo operato. La Calesini diviene immediatamente nota come artista e la sua forza espressiva viene riconosciuta ad ogni livello: non è raro, infatti, trovare una sua opera nelle dimore di personalità della cultura e dello spettacolo. La sua arte è ormai di casa anche sulle più importanti testate periodiche  come sui maggiori quotidiani nazionali: “Il Corriere della Sera”, “La Repubblica”, “Il Resto del Carlino”, “Il Messaggero”, per citarne solo alcuni.

SCULTURA Il senso della nuova vita

 

Le opere di scultura di questa artista prendono vita dai materiali di riciclo: ferro, gomma, biciclette abbandonate, camere d’aria e altro; Erika ama recuperare biciclette dalle discariche e dai centri raccolta metalli, le strappa al loro destino di abbandono e le rende eterne, trasformandole in opere d’arte: opere pronte per essere vissute con passione e amore dai fortunati possessori di queste preziose espressioni di magia. Queste si trasformano infatti in tele, lampade, oggetti d'arredo e quanto di più magnifico l’amore per questi oggetti è in grado di creare. Un amore, quello di Erika per queste opere, che contribuisce a dare nuova vita a questi oggetti e trasmette la forza di questa vita, di questa nuova vita, a chi li osserva. 

 


Premio Biagio Agnes - Edizione 2013

Capri, 21-22-23 giugno 2013

Il Premio Biagio Agnes è promosso e organizzato dalla Fondazione Biagio Agnes, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con i Patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Campania, della Camera di Commercio di Napoli, del Comune di Capri, dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti, della FNSI (Federazione Nazionale Stampa Italiana), dell'UCSI (Unione Cattolica Stampa Italiana), dell'USIGRAI (Unione Sindacale Giornalisti Rai) e della Scuola di Giornalismo dell'Università degli Studi di Salerno.
Il Premio si articola in varie sezioni con lo scopo di esaltare il giornalismo moderno senza rinunciare a quello tradizionale.
Il rigore della manifestazione è assicurato da un Comitato di Garanti, composto dal Segretario Generale Onorario della Presidenza della Repubblica Gaetano Gifuni, dal Presidente Onorario RCS Cesare Romiti, dall'economista Prof. Pellegrino Capaldo e dal Rettore dell'Università degli Studi di Salerno Prof. Raimondo Pasquino.
Fanno parte della Giuria: Gianni Letta (Presidente), Giulio Anselmi, Alessandro Barbano, Maurizio Belpietro, Virman Cusenza, Giuliano De Risi, Massimo Franco, Paolo Garimberti, Giampiero Gramaglia, Roberto Iadicicco, Paolo Liguori, Pierluigi Magnaschi, Giuseppe Marra, Antonio Martusciello, Roberto Napoletano, Mario Orfeo, Mario Pirani, Antonio Preziosi e, di diritto, Luigi Gubitosi in qualità di Direttore Generale della Rai e i Presidenti dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti Enzo Iacopino e della Regione Campania Stefano Caldoro.

Capri Trendwatching Festival

Compro, dunque sono?

I temi dell'edizione 2013
Si rinnova l'appuntamento con il Capri Trendwatching Festival, evento promosso dalla Fondazione Capri e a cura di Elena Marinoni, che si propone di indagare i contorni del futuro prossimo attraverso la presentazione di dati di ricerca, case history rilevanti e cicli di lectures che nel corso delle precedenti edizioni hanno avuto come protagonisti nomi del calibro di Chris Anderson, Bruce Sterling, Li Edelkoort, Marc Augé, Ross Lovegrove, Konstantin Grcic, Walter von Beirendonck, Ted Polhemus, solo per citarne alcuni.
Sito ufficiale: http://www.capritrendwatchingfestival.net

Festa di Sant'Antonio

13 giugno 2013

Sant'Antonio da Padova è il Santo patrono di Anacapri. Come per la festa di San Costanzo, la statua del Santo viene portata con una solenne processione lungo il centro storico, mentre i paesani lanciano petali di rose e ginestre, il fiore che simboleggia Sant’Antonio.